Clever Hans - Il cavallo che poteva contare

Clever Hans Performing - Karl Krall [dominio pubblico] / wikipedia commons

Molti proprietari di animali domestici affermano che il loro animale amato è geniale. Le loro abilità variano da banali a extrasensoriali.

Ora, se ti dicessi che esiste un caso storico di un cavallo che può contare e fare varie forme di aritmetica? Il cavallo potrebbe anche precisare le risposte, identificare le date in un calendario e riconoscere i brani musicali.
Probabilmente diresti che era un branco di cavalli ........ roba. Lo spettacolo televisivo Mr. Ed non era un documentario.

Tuttavia, esiste un famoso caso di un cavallo che potrebbe contare e fare tutte le cose che ho menzionato sopra.

Il proprietario dell'animale organizzava grandi mostre in cui il cavallo rispondeva a domande scritte e orali. La grande quantità di volte in cui le risposte del cavallo sono state corrette.

I tentativi di dimostrare che le abilità del cavallo erano una bufala, sembravano essere facilmente sventati.

Nel 1904 il genio equino fu persino portato di fronte al Board of Education tedesco, che lo studiò per un anno e mezzo e concluse che non c'era bufala.

Ma potrebbe essere vero? Un cavallo può davvero contare e fare problemi di matematica? Come può un cavallo riconoscere chi ha composto una canzone? Come è potuto succedere?

La risposta è molto più interessante di una cavalla che fa matematica. Si estende nel regno della coscienza degli animali, della psicologia e della cognizione. Questo particolare cavallo ha anche cambiato il modo in cui molti esperimenti sarebbero stati fatti in futuro.

Hans il cavallo ha persino una metodologia chiamata lui, che si applica agli esperimenti moderni.

Quindi, allacciati e preparati mentre torniamo ai primi del 1900 per la storia di Clever Hans - il genio del cavallo.

Introduzione al genio a quattro zampe

Wilhelm Von Osten e Hans [dominio pubblico] - Wikipedia Commons / www.kryptozoologie.net

Alla fine del 1800 un insegnante di liceo tedesco, Wilhelm Von Osten, aveva una teoria. Credeva che gli animali avessero molte più capacità cognitive di cui gli umani attribuivano il merito.

Per testare questa teoria, gli venne un'idea. Insegnerebbe matematica agli animali. Ha iniziato con un gatto, che non era un fan della matematica. Il suo allievo successivo era un orso, che non era uno studente piacevole. Il suo apprendente successivo fu uno stallone arabo di nome Hans.

Ora, Hans era uno studente appassionato. Osten fu stupito quando Hans imparò a battere il piede tre volte quando un 3 fu scritto su una lavagna. Osten ovviamente credeva di aver battuto l'oro con questo.

Matematica + Cavallo = Successo

Osten spinse ulteriormente, insegnando ai simboli matematici di Hans. Aggiunta, sottrazione e radici quadrate furono dimostrate a Hans. Incredibilmente, il cavallo sembrava averlo capito e avrebbe dato le risposte corrette.

Osten, vedendo che aveva uno studente brillante, inventò altre cose per insegnare al cavallo. Mostrerebbe al cavallo l'alfabeto, facendo battere il piede sul cavallo una volta per A, due volte per B, ecc.

Suonava anche famose partiture musicali per il cavallo e istruiva il cavallo su chi fosse il compositore. Dato che adesso il cavallo aveva una buona presa dell'alfabeto, riuscì a pronunciare il nome del compositore quando sentì una melodia specifica.

Osten avrebbe trascorso circa 4 anni a istruire Hans, che sembrava capire e che poteva sorprendentemente rispondere alle domande battendo un piede.

Verso la fine della formazione, Hans poteva persino riconoscere i dipinti e svelare il nome dei pittori.

Facciamo questo spettacolo sulla strada

“Possiede la capacità di vedere nettamente di distinguere le impressioni mentali l'una dall'altra, di conservarle nella sua memoria e di pronunciarle con il suo linguaggio da zoccolo. Certo, non da solo ha imparato tutto questo, ma dalle istruzioni metodiche di un'intelligenza umana ... "
- Professor Moebius, zoologo che si riferisce ad Hans
Ora cosa fai quando hai l'animale più brillante del mondo? Vai a Las Vegas!

Beh, all'inizio della Germania del 1900, non c'era nulla del genere. Osten ha deciso di portare lo spettacolo sulla strada. Avrebbe avuto grandi mostre che sono state date gratuitamente.

Il cavallo divenne una sensazione in tutta la Germania. A detta di tutti, è stato uno spettacolo incredibile. Hans ha mostrato le capacità matematiche di un 14enne e aveva un tasso di precisione vicino al 90%.

Osten aveva anche messo insieme incredibili dimostrazioni delle abilità di Hans che hanno sconcertato e stupito la folla. A questo punto, Hans poteva persino riconoscere i colori e precisare i loro nomi. Hans potrebbe dirti l'ora corrente, riconoscere le carte da gioco e conoscere il calendario di tutto l'anno.

Se ciò non bastasse, Hans potrebbe anche ricordare le persone indicate tra la folla e sillabare i loro nomi in un secondo momento. Poteva anche riconoscere le persone dalle immagini che gli venivano mostrate.

Le folle potrebbero essere state stupite, ma la comunità scientifica era dubbiosa. Le sale del mondo accademico hanno affermato che si trattava di una bufala. Come potrebbe un animale essere in grado di farlo? Era impossibile. Osten è stata una frode!

C'è stato un problema che ha anche sconcertato gli accusatori di Osten. Osten non diede segni al cavallo quando furono poste domande che avrebbero lasciato la mancia a Hans. In effetti, Osten non doveva essere presente perché Hans potesse fornire le risposte corrette. Altri potevano porre domande al cavallo e continuava a dare le risposte giuste come riportato da un articolo del 1911 sul New York Times.

La Clever Hans Commission

Clever Hans sta cercando di dare una risposta. (Karl Krall / Wikimedia Commons)

La comunità scientifica sarebbe arrivata al fondo delle capacità di Hans. Il Board of Education tedesco ha messo insieme una commissione: la Commissione Hans. Questo gruppo era composto da zoologi, uno psicologo, addestratori di animali, insegnanti di scuola e un direttore di circo. Hanno testato il cavallo per un anno e mezzo e non sono stati rilevati casi di frode.

Anche se non sono riusciti a trovare frodi, non sono stati completamente venduti sulla genialità del cavallo.

Nel 1907, un altro uomo di scienza ha esaminato il cavallo. Il professor Oskar Pfungst, fisiologo e biologo, avrebbe esaminato il cavallo con il permesso di Osten.

Dopo aver testato il cavallo, Pfungst ha notato qualcosa, Hans ha mancato le risposte in cui l'interrogante non conosceva la soluzione. Il professore ha provato qualcos'altro, ha impedito a Hans di vedere il volto dell'interrogante. Hans ha iniziato a rispondere alle domande in modo errato.

Pfungst iniziò a vedere una crepa in un muro. Il cavallo non era brillante, ma aveva comunque un'abilità brillante.

Hans è stato in grado di leggere i dettagli minuti di fronte all'interrogante per arrivare a una risposta corretta in millisecondi. Esaminiamo questo. Supponiamo che tu abbia chiesto al cavallo: "Qual è la radice quadrata di 16?" Quando si avvicinava a quattro tocchi, iniziava a notare un cambiamento nell'espressione del viso o del corpo, poi si fermava alle quattro.

È un trucco? Sì lo è, ma un trucco assolutamente geniale. Ricorda, a Hans venivano richiesti tempi, date, colori e sillabazione dei nomi delle persone. Le abilità di Hans erano così straordinarie che Osten non si era nemmeno accorta di ciò che stava accadendo.

Pfungst è stato in grado di ricreare il "Fenomeno intelligente Hans" in una serie di esperimenti in cui il professore ha interpretato il ruolo di Hans. Avrebbe esaminatori fare domande mentalmente e rispondere rispondendo solo alle caratteristiche facciali dell'interrogatore.

Nei futuri esperimenti sugli animali, altri scienziati troverebbero altri esempi di questo "Fenomeno Hans intelligente" e giungerebbero alla conclusione che gli esperimenti sugli animali devono essere eseguiti con maggiore attenzione per quanto riguarda il contatto diretto. In effetti, un articolo pubblicato nel 2013 in Communicative & IngrativeBiology rivisita esempi recenti di questo fenomeno visto negli attuali esperimenti con pappagalli, cani e delfini.

Il destino di Hans

Hans & Osten - immagine del pubblico

Dopo che gli esperimenti di Pfungst hanno dimostrato che Hans non era un genio, la popolarità del cavallo è diminuita un po '. La magia della sua abilità era sparita.

Tuttavia, nel rivedere il caso, forse Wilhelm Von Osten ha dimostrato il suo punto originale. Osten voleva dimostrare che gli animali avevano molte più capacità cognitive di quelle che gli umani attribuivano loro.

Il suo cavallo è riuscito a ingannare molti membri della comunità scientifica. Hans è stato anche in grado di convincere grandi folle in Germania del suo genio. Il cavallo lo ha fatto leggendo i segnali involontari inviati dagli umani che lo hanno interrogato.

Hans potrebbe non aver capito la matematica, ma ha dimostrato un'incredibile capacità non percepita che gli umani in origine non potevano capire.

Hans non solo ha fatto questo, ma il suo caso ha fatto luce su un difetto sperimentale che dovrebbe essere preso in considerazione in tutti i futuri esperimenti condotti su animali. Quel particolare fenomeno avrebbe continuato ad essere intitolato al cavallo.

Osten potrebbe averlo fatto inconsapevolmente, ma tecnicamente ha dimostrato che questo particolare animale aveva abilità cognitive che gli umani non potevano immaginare.

Cosa è successo al nostro brillante amico a quattro zampe? Sfortunatamente, Hans era soggetto al destino proprio come i suoi interrogatori a due zampe. Nonostante sia un cavallo, Hans non ha potuto evitare il tiro.

La prima guerra mondiale iniziò nel 1914 e uomini e cavalli furono chiamati a combattere per la Germania. Secondo il Animals In War Memorial Fund, 8 milioni di cavalli sarebbero morti nei combattimenti durante la prima guerra mondiale. Hans era uno di quei numeri, morendo nel 1916.

Tuttavia, è ancora ricordato più di cento anni dopo per la sua capacità di apprendere una lezione che non era stata insegnata. Gli umani di oggi trascorrono innumerevoli ore lavorando sulle loro capacità di osservazione e di essere presenti nel momento. Tuttavia, sono principianti rispetto a questo cavallo. Hans era un tale maestro di quelle abilità che poteva contaminare innumerevoli umani "intelligenti" che lo esaminavano e lo interrogavano.

Grazie per aver letto le mie divagazioni, se ti è piaciuto quello che hai letto per favore condividi. A proposito, la colonna sonora di Mr. Ed è rimasta impressa nella mia mente per tutto il tempo in cui ho scritto questo articolo.