Di Jill Neimark

Nel 1962, il fisico e storico Thomas Kuhn propose che la scienza facesse progressi non solo attraverso la graduale accumulazione e analisi della conoscenza, ma anche attraverso periodiche rivoluzioni in prospettiva. Anomalie e incongruenze che potrebbero essere state inizialmente ignorate spingono un campo in crisi, ha sostenuto, e alla fine hanno forzato un nuovo quadro scientifico. Copernico, Darwin, Newton, Galileo, Pasteur - tutti hanno guidato quello che Kuhn ha definito un "cambio di paradigma".

Thomas Kuhn è l'eroe di Claudia Miller. Un immunologo ed esperto di salute ambientale presso la School of Medicine dell'Università del Texas a San Antonio, e ...