LakeDiamond ed EPFL, una partnership gratificante

Competenza e supporto finanziario: EPFL ha guidato LakeDiamond sin dal suo inizio per rivoluzionare interi segmenti di settori ad alta tecnologia utilizzando diamanti coltivati ​​in laboratorio.

Il campus di École Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL) è un ecosistema innovativo particolarmente dinamico. Un totale di 250 start-up sono state create tra il 2000 e il 2017. L'università li sostiene con una serie di programmi di aiuto che vanno da borse di studio e borse di studio alla collaborazione scientifica. Una delle start-up che sono nate da questo ecosistema è LakeDiamond. Fondata nel 2015, l'azienda produce diamanti coltivati ​​in laboratorio utilizzati nell'industria. Le sue pietre preziose sono molto più pure delle gemme naturali estratte dalle miniere. Oggi, solo tre aziende al mondo hanno sviluppato questo processo di produzione.

Piatto diamantato puro LakeDiamond 6 x 6 mm

Le origini di LakeDiamond risalgono al 2007, quando Pascal Gallo, fondatore e CEO dell'azienda, arrivò all'EPFL per lavorare al suo postdottorato. All'epoca era specializzato in teorie quantistiche e loro applicazioni in cristalli e diamanti. Nel frattempo, si era unito a una start-up fondata da Eli Kapon, professore di fisica all'EPFL, che stava sviluppando laser.

“Ero sempre più interessato alle applicazioni concrete dei diamanti. Con Eli Kapon e il suo team, abbiamo iniziato a integrare i diamanti coltivati ​​in laboratorio in raggi laser. L'intensità di questi laser dipende dalla capacità di dissipare il calore e il diamante è il miglior materiale al mondo per la conduzione del calore, il che ci ha permesso di sviluppare laser molto più potenti ”, afferma Gallo.

I laser erano molto più potenti che nel 2010 il team ha battuto il record mondiale per la trasmissione di energia laser. Dopo aver depositato un brevetto, il signor Gallo ha deciso di fondare una propria start-up per continuare a esplorare le applicazioni industriali utilizzando i diamanti. Ma hanno riscontrato un problema. Trovare una fornitura costante di diamanti ultra puri coltivati ​​in laboratorio è stata una sfida. Nel 2011 ha incontrato due fisici, David Rats e Christophe Provent, e l'esperto di finanza Théophile Mounier. Insieme, hanno sviluppato reattori per coltivare diamanti di alta qualità insieme a un piano aziendale. Nello sviluppo del loro piano aziendale, hanno ricevuto supporto dall'ufficio di trasferimento tecnologico dell'EPFL, che gestisce la proprietà intellettuale dalla ricerca della scuola e sostiene la creazione di start-up.

CMi Transformation Laboratory presso EPFL

Quattro laboratori offrono supporto

Oggi LakeDiamond ha 25 dipendenti. Basata sul campus dell'EPFL Innovation Park, l'azienda beneficia di essere circondata da laboratori universitari. "Coltiviamo diamanti nei nostri reattori, ma utilizziamo apparecchiature EPFL per diversi processi come la misurazione di diamanti e il taglio di pezzi adattati alle nostre esigenze", afferma Gallo. In cambio, l'università ha investito una quota di minoranza in LakeDiamond.

Ma i legami tra la compagnia e l'università vanno ancora oltre. LakeDiamond ha suddiviso le sue applicazioni in quattro categorie: micromeccanica, fotonica, elettronica e biotecnologia. "Lavoriamo con un gruppo di ricerca EPFL per ogni applicazione". Questa collaborazione scientifica riceve supporto finanziario dai vari programmi dell'università e persino dai fondi di ricerca nazionali. Nelle applicazioni quantistiche, LakeDiamond collaborerà con la nuova iniziativa innovatori EPFL, che fornisce supporto imprenditoriale per una selezione di dottorandi a partire da novembre.

"Le sinergie che possiamo creare con il campus sono preziose per lo sviluppo di LakeDiamond", afferma Pascal Gallo

Per raccogliere i fondi necessari per passare alla produzione su larga scala, lo start-up ha lanciato un ICO da 60 milioni di franchi svizzeri (Initial Coin Offering). Quindi metterà quel denaro nell'internalizzare tutti i suoi processi di produzione di diamanti.

Ulteriori informazioni su LakeDiamond:

Resta aggiornato con le nostre ultime novità, seguici su:

.