Le uova No-Kill sono in vendita in Germania, rendendo l'industria delle uova leggermente meno mostruosa

La società tecnologica tedesca SELEGGT GmbH ha sviluppato un modo per capire se un uovo contiene un pulcino maschio o femmina prima della schiusa. Perché è utile? I pulcini maschi sono inutili per l'industria delle uova e vengono uccisi e poi spazzati via nel momento in cui si schiudono. Sette miliardi di pulcini maschi vengono gasati o fatti a pezzi vivi ogni anno perché non depongono le uova e non crescono abbastanza velocemente da essere venduti per la carne. In altre parole, le fabbriche di uova non possono farne un buon profitto, quindi si liberano di loro.

Si stima che ogni anno vengano macellati globalmente 4–7 miliardi di pulcini maschi perché non servono a scopi economici. Alcuni sono soffocati, altri sono alimentati vivi in ​​macchine per macinare o sminuzzare per essere trasformati in cibo per rettili.

"Se riesci a determinare il sesso di un uovo da cova puoi rinunciare completamente all'abbattimento di pulcini maschi vivi", ha dichiarato il direttore generale di SELEGGT GmbH, il dott. Ludger Breloh, che ha guidato il programma di quattro anni del supermercato tedesco Rewe Group per realizzare il proprio -brand uova più sostenibili.

È una "svolta" che potrebbe porre fine alla distruzione in diretta annuale di miliardi di pulcini maschi in tutto il mondo. Il processo può determinare il sesso di un pulcino solo nove giorni dopo la fecondazione di un uovo. Le uova maschili vengono trasformate in alimenti per animali, lasciando solo le femmine da covare alla fine di un periodo di incubazione di 21 giorni.

Breloh ha detto che la sua prima svolta è arrivata quando si è avvicinato agli scienziati dell'Università di Lipsia, dove il Prof. Almuth Einspanier aveva sviluppato un marcatore chimico - simile a un test di gravidanza - in grado di rilevare un ormone presente in grandi quantità nelle uova femminili. Miscelato con liquido di uova fecondate a nove giorni, il marker diventa blu per un maschio e bianco per una femmina, con un tasso di precisione del 98,5%.

Un raggio laser brucia un foro largo 0,3 mm nella calotta. Quindi, la pressione dell'aria viene applicata all'esterno del guscio, spingendo una goccia di fluido fuori dal foro. Il processo richiede un secondo per uovo e consente di raccogliere il fluido dalle uova senza toccarle.

"Ha funzionato assolutamente perfettamente", ha detto Breloh della fase di test. "Oggi, le galline femmine depongono le uova in fattorie in Germania che sono state allevate senza uccidere nessun pulcino maschio".

All'inizio dell'anno scorso, SELEGGT GmbH ha dato alla luce la prima covata di galline allevate con il metodo. Le loro uova - le prime ad essere vendute da galline allevate senza uccidere pulcini maschi - hanno colpito gli scaffali dei supermercati a Berlino nel novembre 2018, con il sigillo “respeggt”.

Il Gruppo Rewe prevede di distribuire le uova nei negozi tedeschi quest'anno, mentre SELEGGT GmbH prevede di installare la tecnologia in incubatoi indipendenti dal 2020.

Naturalmente, e grazie ai diritti di monopolio (noti anche come brevetti), che sono ancora legali nell'odierno corrotto economia globale, SELEGGT GmbH può ora sedersi sul suo nuovo trono e chiedere "royalties" a chiunque utilizzi la "loro tecnologia", per la quale l'umanità deve essere per sempre grato. SELEGGT GmbH richiederà ai supermercati di pagare qualche centesimo in più su ogni scatola di uova venduta con il loro sigillo rispetto. Alla fine, il gruppo spera di espandere il modello in tutta Europa.

"Con la prontezza di mercato di questo processo, la Germania è un pioniere", ha dichiarato il ministro tedesco dell'alimentazione e dell'agricoltura, Julia Klöckner, il cui ministero ha finanziato il progetto. "Una volta che il processo sarà reso disponibile a tutti e gli incubatori lo avranno implementato, non ci saranno ragioni e giustificazioni per l'abbattimento dei pulcini."