La scienza non dovrebbe far parte del ciclo di notizie di 24 ore

Invece, pubblicazioni scientifiche di qualità che puoi leggere

Tutti noi siamo stati dotati del potere di pensare. […] Credo che la nostra capacità di pensare possa essere questo potere più grande e ognuno di noi potrebbe partecipare a un'evoluzione del pensiero che può trascendere l'infinito e la bellezza. L'apprendimento potrebbe non essere mai finito. Questa non può essere un'avventura noiosa né finita. Credo che abbiamo solo assaggiato la soddisfazione di questo miracolo. Quindi mantieni i tuoi pensieri e le tue parole in arrivo -
Abbiamo bisogno di te.

Quanto sopra è da una lettera scritta da Willis M Hawkins, un ingegnere e pilota che aveva lavorato per Lockheed per 58 anni, al giornalista del Los Angeles Jack Smith. L'ho visto esposto alla Huntington Library nel 2011 come parte di "Blue Sky Metropolis: The Aerospace Century in Southern California". (Originariamente incluso nel mio post di Berkeley Science Review, "Why Be A Scientist").

Le parole mi sono rimaste impresse da allora, specialmente l'idea che stiamo tutti partecipando all'evoluzione del pensiero umano. È in quest'ottica che considero le notizie scientifiche e in che modo la qualità delle notizie che scegliamo di leggere influisce sulla nostra capacità di partecipare.

Pittura ad acquerello di Benjavisa

La corruzione della scienza nel ciclo delle notizie di 24 ore

Penso che possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che la maggior parte dei media che aderiscono al ciclo di notizie di 24 ore non riescono a mettere le notizie nel contesto. Peggio ancora, questi brevi rapporti tendono ad essere scritti come esca per clic, con titoli egregiamente fuorvianti che vengono rigurgitati attraverso l'amplificazione (e spesso distorcendo) punti vendita e account di social media come un gioco di telefono che non ti rendevi conto di giocare. Alla fine della linea, l'informazione è così corrotta che non rimane nessun boccone di verità e siamo intellettualmente affamati.

Le notizie scientifiche non hanno senso in assenza di contesto. In che modo questa scoperta si basa o sfida ciò che è stato compreso prima e in che modo influenzerà la direzione futura dell'indagine? Quanti scienziati hanno lavorato su questa domanda e attualmente ci stanno lavorando? Ci sono altri gruppi di ricerca con idee in competizione su ciò che sta succedendo?

Senza capire che la scoperta riportata è solo un passo in molti passi verso qualcosa che si avvicina alla verità, il lettore viene terribilmente fuorviato. Ciò è importante perché crea una falsa aspettativa e sappiamo tutti quanto le persone lo gestiscono quando le loro aspettative non sono soddisfatte. Sperimentiamo la versione adulta di un capriccio: stress e rabbia. Perdiamo la fiducia nella cosa che causa disordini interiori.

Questo è un punto critico per le notizie scientifiche legate alla salute. La ricerca che indica un nuovo fattore che aumenta la probabilità di autismo non significa che l'autismo verrà presto curato, ad esempio. Presentare la ricerca come avvicinarsi a una cura contribuisce alla sfiducia pubblica nella scienza. La ricerca basata sugli animali che rivela una migliore comprensione della malattia è il primo passo verso lo sviluppo di una terapia di lavoro nell'uomo, non il passaggio finale. Sfortunatamente questi studi sono spesso riportati come se stessero per portare a nuove opzioni di trattamento. Forse un giorno lo faranno. Più tipicamente, questi studi di base non vengono immediatamente tradotti in una cura, ma ci aiutano a capire la biologia animale e la patologia della malattia, e questo è importante in sé.

Mentre il significato, e soprattutto il significato medico, della ricerca è spesso sopravvalutato, la portata dello sforzo è spesso sottostimata. Senza capire che esiste un'intera comunità di gruppi di ricerca che lavora su domande uguali o simili, il lettore immagina che un singolo laboratorio o individuo l'abbia capito. Ciò è importante perché non capiranno mai perché il processo scientifico richieda così tanti finanziamenti. È importante comunicare con precisione l'entità degli sforzi compiuti.

Apprezzare veramente la portata degli sforzi richiede un contesto storico. Da quanto tempo gli scienziati ricercano questa domanda? Quali sviluppi lungo la strada hanno permesso a questo particolare gruppo di fare gli esperimenti che hanno spinto in avanti la nostra comprensione?

In breve, il processo scientifico non finisce mai. Certo, ci sono i rari momenti di "Eureka!", Ma inevitabilmente portano a ulteriori domande. Per rappresentare accuratamente la ricerca scientifica, le notizie scientifiche devono tenerne conto.

Il ciclo di notizie di 24 ore, che lascia poco spazio a una corretta segnalazione ed esplorazione del contesto di una particolare scoperta, è quindi un mezzo mediocre per le notizie scientifiche. Il mio consiglio? Non guardarlo nemmeno. Non fare clic su di esso. Non condividerlo. Non perdere tempo.

Pubblicazioni su scienze della qualità

Per fortuna, altri hanno riconosciuto questo problema e hanno fatto qualcosa al riguardo, quindi hai migliori opzioni a cui rivolgersi per le notizie scientifiche. Di seguito sono riportati i miei tre consigli principali. Se ne hai altri, ti preghiamo di elencarli nei commenti.

Pittura ad acquerello di Benjavisa

Quanta Magazine - Illuminating Science

Quanta copre la ricerca in matematica, fisica teorica, informatica teorica e scienze della vita. Questa è la mia pubblicazione preferita a causa degli argomenti e della grande scrittura. Mi piacciono particolarmente gli articoli sulla ricerca interdisciplinare, attingendo da due o più dei campi scelti. Quanta ha imparato l'arte di spiegare la scienza in modo accurato, comprensibile e coinvolgente. Penso che sia la soluzione migliore per quelli di voi che hanno una formazione scientifica e un background di ricerca. Sono curioso di sapere cosa ne pensino quelli senza un background scientifico. Se sei tu, leggi un articolo o due e fammi sapere cosa ne pensi nei commenti.

Nautilus: Science Connected

Ogni mese Nautilus esplora un singolo tema dal punto di vista scientifico, filosofico e culturale. Ad esempio, hanno avuto problemi di incertezza, coscienza, confini e sistemi. Si appoggiano pesantemente allo storytelling narrativo per trasmettere grandi idee, stimolare la curiosità e suscitare domande nella mente del lettore, che non è cosa da poco. Di recente ho scoperto questa rivista attraverso la loro pubblicazione su Medium e ho ordinato un abbonamento di un anno alla versione stampata della rivista perché è così bella.

Mosaic Science

Mosaic usa il giornalismo a lungo termine per approfondire argomenti scientifici. Se sei interessato ai modi tangibili in cui la scienza può influenzarti come essere umano, questa pubblicazione è per te. Personalmente preferisco Quanta e Nautilus a causa della loro attenzione alle idee e al più ampio contesto della scienza, ma per coloro a cui interessa di più i risultati pratici, Mosaic potrebbe essere giusto. Ripubblicano il contenuto su Medio se si preferisce visualizzarlo qui.

La migliore organizzazione di notizie tradizionale per le notizie scientifiche

Durante i miei anni come specialista delle comunicazioni per Berkeley Neuroscience, ci sono state diverse volte in cui una scoperta di una delle nostre facoltà è stata raccolta dai tradizionali notiziari. A mio avviso, una pubblicazione si è distinta sopra le altre per il loro giornalismo di qualità e la capacità di inserire la scoperta in un contesto più ampio. Il giornale di Wall Street. Con la presente lo considero il vincitore e ora mi iscriverò al prossimo anno. Fatto.

Spazio per un approccio più personale?

Adoro la scienza che scrive con personalità. La mia autrice preferita è Mary Roach perché si lascia parte della sua storia - le sue intrinseche curiosità, la fissazione sull'umorismo grossolano e bizzarro e bizzarro -. Nel complesso, la scrittura scientifica si prende troppo sul serio e Roach è un'alternativa rinfrescante. I suoi libri sono divertenti da leggere e lungo la strada impari molto.

Allo stesso modo, mi piace leggere le notizie scientifiche attraverso i blog perché mi piace avere un'idea della persona che mi dice informazioni. Questo è molto diverso dal giornalismo, in cui la voce dell'autore dovrebbe sparire al servizio di rapporti imparziali.

Fanculo. Porta il pregiudizio! Voglio conoscere l'opinione dell'autore. Opinioni forti mi svegliano, mi fanno mettere in discussione e verbalizzare le mie convinzioni. Mi piacciono anche le domande aperte e un forum aperto per la discussione di tali domande. Bloggare è un buon posto per quello.

Detto questo, non ho trovato blog a tema scientifico con la stessa personalità di Mary Roach. Ho trovato alcuni account sui social media, ma nessun blog, forse perché è più difficile trovare persone che pubblicazioni. Se ne conosci qualcuno, ti preghiamo di condividere i commenti. Nel frattempo, continuerò a sviluppare la mia voce, nella speranza che un giorno possa essere piacevole e istruttivo da leggere come Roach (nel mio modo autentico, naturalmente).

Modifica (17 gennaio 2019): ho pensato a uno! Neuroskeptic. Certo, come avrei potuto dimenticare. Combinano la descrizione dei dettagli tecnici degli esperimenti di risonanza magnetica con personalità e opinioni forti. Qualcuno doveva farlo. Le descrizioni mediatiche dei risultati della risonanza magnetica umana sono i maggiori autori di reato, informazioni corruttive e significato sopravvalutante. So che ci deve essere di più, per favore condividi.

Grazie per aver letto

Voglio scrivere libri! Sostieni i miei sforzi iscrivendomi alla mia mailing list. In cambio riceverai una newsletter mensile con un messaggio personale e collegamenti alle mie ultime storie. Iscriviti ora.