Alcuni modi per inquadrare la "rigenerazione"

Diversi tipi di organismi possono

Le attività umane hanno degradato gli ecosistemi a livello globale al punto che la Terra è ora in fase di superamento e collasso. Dobbiamo ripristinare le funzioni degli ecosistemi nei prossimi decenni al fine di salvaguardare il nostro futuro collettivo. Ciò richiederà di rigenerare gli ambienti da cui dipendiamo.

Ho lavorato con la Regenerative Communities Network per coltivare progetti su scala bioregionale che fanno proprio questo. Una delle nostre sfide è che la maggior parte delle persone non è stata addestrata nelle pratiche di progettazione rigenerativa, incluso il modo in cui inquadriamo la rigenerazione stessa.

Lo scopo di questo articolo è di delineare alcuni dei modi in cui la rigenerazione può essere inquadrata ... aiutandoci a concettualizzare ciò che stiamo facendo e comunicare in modo più efficace con i nostri partner sul campo. La mia intenzione non è tanto di essere comprensiva quanto di stimolare ulteriori discussioni. Abbiamo bisogno di conversazioni sulla lingua che usiamo per lavorare insieme, specialmente quando sorgono conflitti e diventa necessario navigare attraverso diversi punti di vista.

Per cominciare, per rigenerare significa che prima dovevano esserci stati processi o meccanismi per generare risultati. Tutti i sistemi viventi hanno feedback integrati per creare le condizioni necessarie per la loro sopravvivenza. Questo viene fatto momento per momento. È dinamico.

In una parola è VIVO.

Ogni organismo deve generare le sue condizioni per il metabolismo e l'omeostasi. E così ogni organismo deve riprodurre queste condizioni nel suo ambiente mentre procede per la sua vita. Ecco l'inizio di come inquadriamo la rigenerazione. Considera la tua pelle come una membrana sul tuo corpo che è necessaria per mantenerti in vita. È noto da molto tempo che la pelle umana perde completamente le sue cellule ogni 30 giorni, rigenerando continuamente il tessuto cutaneo in un processo di sostituzione in corso.

Se una persona si ammala (ad esempio, dopo una grave ustioni), potrebbe perdere questa capacità di ricostituire la pelle e una rapida cascata di danni segue rapidamente: brividi, infezione, vampate di calore, sensazioni di bruciore e altro ancora. La mancanza di rigenerazione è misurata come cattiva salute.

Quindi la nostra prima struttura di rigenerazione è una capacità degli organismi viventi di regolarsi e rimanere in salute durante la sua vita quotidiana.

Una salamandra che ricresce una delle sue braccia - sì, possono davvero farlo!

È interessante pensare a come i ricercatori sulle cellule staminali discutono della rigenerazione:

"Rigenerazione significa la ricrescita di una parte di organo danneggiata o mancante dal tessuto rimanente."

Alcuni tessuti danneggiati sono in grado di ricrescere. Questo è stato osservato con stelle marine e vermi, salamandre e rane, e sì anche per alcuni tessuti umani come quelli trovati nel fegato. Qui stiamo parlando della capacità di un organismo di ripararsi. Questo ci spinge nel regno della resilienza e delle risposte adattive.

La rigenerazione può anche essere inquadrata come la capacità di un sistema vivente di ripararsi dopo che il danno è stato fatto. In senso gestionale, si tratta di mettere in atto i feedback e i meccanismi di apprendimento per gestire un'emergenza e reagire in modo appropriato. Pensa a cosa succede a una città colpita da un uragano. Le persone che vivono lì possono rigenerare le funzioni vitali della loro comunità? Che dire della produzione alimentare in un luogo come la Siria in cui i cambiamenti climatici (dovuti alle pratiche di uso del suolo) hanno creato la siccità cronica? Come possono le persone che vivono il loro rigenerare i suoli e le foreste per tornare ad essere autosufficienti?

Ora stiamo entrando nel regno della rigenerazione così come viene praticata nei sistemi umani. Un terzo modo di inquadrare la rigenerazione può essere trovato nella gestione dei sistemi agricoli:

"L'agricoltura rigenerativa è un sistema di principi e pratiche agricoli che aumenta la biodiversità, arricchisce i suoli, migliora i bacini idrografici e migliora i servizi ecosistemici".

Nota come questo terzo modo di rigenerare l'inquadramento sia come struttura di gestione o di progettazione. Con conoscenze scientifiche o indigene su come ripristinare i paesaggi, diventa possibile per gli umani modellare intenzionalmente le loro relazioni con la terra in modo che avvenga la rigenerazione.

Le scelte di gestione umana possono alterare l'evoluzione dei paesaggi.

Ora siamo nel regno di pensare in termini concreti su come affrontare il superamento e il collasso planetari. Ripristina le funzioni vitali dell'ecosistema negli stessi sistemi di gestione umana e i paesaggi acquisiscono la capacità di rigenerarsi. Rimuovere completamente le mani umane ed è una domanda aperta: a volte si verifica la rigenerazione e altre volte il degrado si intensifica, a seconda della dinamica di feedback dei sistemi coinvolti.

Questo apre una domanda interessante su spiritualità ed etica. In che modo le persone dovrebbero trovare le giuste relazioni con l'ambiente circostante? Mi ha fatto piacere scoprire che la rigenerazione ha una struttura essenziale anche nella pratica religiosa. Ecco una citazione da una discussione su come la rigenerazione si collega alla Bibbia nella tradizione cristiana:

“Dopo la rigenerazione, iniziamo a vedere, ascoltare e cercare le cose divine; iniziamo a vivere una vita di fede e santità ".

In senso spirituale, il modo in cui ci relazioniamo con il mondo (e con noi stessi) può essere rigenerativo o dannoso. Questa cornice di rigenerazione riguarda la coltivazione del nutrimento di relazioni sane con il divino. Vivi come un guaritore spirituale e potresti anche essere guarito.

Sono particolarmente colpito dal modo in cui lo scientifico e lo spirituale ottengono una risonanza di quadro su questo punto. Una persona può venire da una prospettiva religiosa o scientifica e trovare ancora un terreno comune - letteralmente - nella relazione umana diretta con la terra da cui dipendono i nostri mezzi di sussistenza.

Quindi ti lascio riflettere su questo. Come potresti portare questi schemi di rigenerazione nella tua vita quotidiana? Cosa stai facendo attualmente che ostacola il flusso vitale di energia e sostanze nutritive verso il mondo che ti circonda? Cosa ostacola il modo in cui nutri il tuo mondo interiore di spiritualità ed etica personale?

Noi umani non abbiamo vissuto nel giusto rapporto con il mondo. Quelli di noi che provano ancora si trovano dipendenti da sistemi di gestione che violano le condizioni di prosperità per i sistemi viventi. Quindi dobbiamo in qualche modo fare una transizione dalle routine quotidiane che fanno del male alle rappresentazioni quotidiane che ripristinano e rigenerano il mondo.

In seguito, compagni umani.

Joe Brewer è il direttore esecutivo del Center for Applied Cultural Evolution. Partecipa iscrivendoti alla nostra newsletter e valuta la possibilità di fare una donazione per sostenere il nostro lavoro.