Religione statale: perché paga essere cristiano nel Kentucky

Quanta religione può promuovere il governo? Il mio stato d'origine mira a scoprirlo.

Questo giugno, un gruppo di venti studenti nel Kentucky settentrionale ha fatto una gita che includeva l'ingresso a due strutture religiose tentacolari. All'interno di entrambi, gli studenti hanno appreso una serie di fatti sorprendenti: che coesistevano dinosauri, trilobiti e umani, che il cambiamento climatico è un mito, che i pianeti nel nostro sistema solare hanno solo poche decine di secoli e che la geologia e la paleontologia sono correttamente comprese attraverso l'obiettivo di una recente inondazione globale causata da un Dio deluso. Hanno imparato che il pregiudizio razziale persiste solo perché le scuole insegnano la biologia evolutiva. In almeno due occasioni, gli fu insegnato che credere in Gesù, attraverso il cristianesimo evangelico protestante, è la loro unica possibilità di sfuggire a un'eternità all'inferno.

Potrebbe sembrare ragionevole supporre che un'escursione così chiaramente religiosa abbia avuto origine da una delle molte scuole religiose private del Kentucky. Ma gli studenti provenivano da scuole pubbliche di tre contee e il viaggio è stato organizzato come un evento di "preparazione del college" da un college della comunità pubblica utilizzando fondi dei contribuenti.

Il Kentucky non è noto per la stretta aderenza alla separazione tra chiesa e stato. All'inizio del 2004, ho osservato dal Senato dello stato mentre il Kentucky è diventato uno dei primi stati a approvare un emendamento costituzionale che bloccava preventivamente l'uguaglianza matrimoniale. Ero lì con i lobbisti conservatori che hanno redatto la lingua finale. Da adolescente chiassosamente evangelica a scuola, ero entusiasta quando la misura passò con un enorme 75% dei voti del Kentucky a novembre.

Tre anni dopo, il Museo della Creazione nel nord del Kentucky aprì le sue porte. Risposte in Genesi hanno detto allo stato che il museo sarebbe stato un'attrazione turistica per la creazione di posti di lavoro promettendo contemporaneamente ai suoi sostenitori evangelici che sarebbe servito come strumento per la conversione al cristianesimo. Sebbene sia stata costruita con fondi privati ​​(inclusi 1.000 dollari raccolti nell'estate del 2005 tagliando i prati), la terra del museo è stata ricondizionata immediatamente dopo che i conservatori hanno acquisito il controllo del governo della contea nel 1999. Il Dipartimento dei trasporti del Kentucky ha permesso al Museo della Creazione di piazzare quattro cartelloni pubblicitari sul vicino interstatale che indirizzano i turisti verso l '"attrazione". Tutti e quattro sono stati decorati con il logo ufficiale dello stato del Kentucky.

Ark Encounter da 150 milioni di dollari, il prossimo progetto evangelistico di Answers In Genesis, era molto più ambizioso. A differenza del Museo della Creazione, che è stato promosso come potenziale attrazione turistica ma finanziato privatamente, il complesso Ark Encounter di 800 acri è stato pubblicizzato pubblicamente come "esperienza di un parco di divertimenti" per ottenere un pacchetto di sconti fiscali utilizzato per garantire obbligazioni per la sua costruzione. Risposte In Genesi ha costruito una catena degna di Manafort di società di shell in modo che l'Arca Incontro potesse rivendicare incentivi dallo stato come entità di intrattenimento a scopo di lucro ma sfuggire alle tasse locali come un'organizzazione no profit religiosa, deviando apertamente una parte delle imposte sul reddito dei propri dipendenti di nuovo a se stessi. Anche la terra per costruire l'Arca fu donata dalla città di Williamstown.

L'autore di Ark Encounter nel 2015

Naturalmente, Ark Encounter non è in realtà un parco di divertimenti progettato come un business. Ken Ham, presidente di Answers In Genesis, ammette apertamente che Ark Encounter ha un fine principalmente religioso. "L'intero scopo di costruire queste attrazioni era evangelistico", ha scritto Ham il 6 giugno, pochi giorni prima che venissero utilizzati i dollari delle tasse per inviare studenti delle scuole pubbliche nelle sue strutture. "Il Vangelo è presentato in modo chiaro e potente in entrambi i luoghi e in numerosi luoghi".

"L'intero scopo di costruire queste attrazioni era evangelistico."

Ham non è stato timido sulle sue intenzioni, facendo commenti simili fin dall'inizio del progetto. Quando il governo dello stato del Kentucky si è reso conto di essere stato ingannato, ha fatto causa per negare la partecipazione al programma di sconti fiscali, sostenendo che era inteso solo per lo sviluppo economico da parte di entità legittimamente a scopo di lucro. Tuttavia, dopo che il repubblicano Matt Bevin ha preso la residenza del governatore nel 2015, la causa è stata tranquillamente abbandonata. Bevin, un caro tesoro di destra che ha posto il veto alle protezioni contro la discriminazione per gli studenti LGBT e ne ha fatto la sua vendetta personale per chiudere tutte le cliniche sanitarie di tutte le donne nel Kentucky, sostiene e promuove regolarmente Answers In Genesis e i loro progetti:

Più e più volte, il governo del Kentucky ha espressamente appoggiato, lodato o sovvenzionato gli sforzi per promuovere il cristianesimo fondamentalista protestante. In questo contesto, non sorprende affatto che un college della comunità pubblica non vedrebbe alcun problema nel portare gli studenti delle scuole pubbliche in un "museo" settario che rifiuta il metodo scientifico, incolpa il "secolarismo" e la "scienza ateistica" per i mali della società e chiede apertamente di conversione religiosa. O coloro che si occupano di questi programmi di reclutamento del college credono davvero che rifiutare le scoperte della scienza renderà gli studenti meglio preparati per il college, o si preoccupano più di promuovere l'osservanza religiosa (usando i dollari dei contribuenti) che di insegnare agli studenti la vera scienza. Nessuna possibilità è accettabile.

Immagina l'apice dello sdegno se la destinazione selezionata per questa gita "preparazione al college" fosse stata diversa da Christian. Se il college avesse portato gli studenti in una moschea, in lezioni di chiromanzia o in una "scuola" medica che insegnava meditazione trascendentale e tocco terapeutico, i leader conservatori nel Kentucky e in tutto il paese sarebbero scoppiati in proteste indignate. Avrebbe suscitato grida di nuove leggi per impedire a quella particolare religione di "invadere" il nostro governo. I politici di ogni angolo della destra chiedevano le dimissioni dei membri del consiglio del college.

I conservatori sociali non si preoccupano se il governo promuove la religione, a condizione che sia promossa la loro religione. Per spudoratamente rubare Orwell: gli evangelici vogliono che tutte le religioni vengano trattate allo stesso modo, purché la loro religione sia trattata più equamente di quella di chiunque altro. Nulla di meno che una chiara preferenza per l'intera piattaforma di valori religiosi conservatori è un "assalto alle libertà religiose" da parte di qualunque uomo politico che hanno eletto all'epoca.

Gli evangelici vogliono che tutte le religioni siano trattate allo stesso modo, purché la loro religione sia trattata in modo più equo di quella di chiunque altro.

Ad essere sinceri, i conservatori evangelici non vogliono una teocrazia aperta. La terribile immagine dipinta da The Handmaid’s Tale, familiare come sembra a volte, non è il loro gioco finale. Il diritto religioso vuole una società che mantenga le rispettabili trappole della democrazia rappresentativa ma sia governata e strutturata ad ogni livello su valori socialmente teocratici. Questo è quello che stavamo cercando di realizzare nel 2004, e continua a essere l'obiettivo non detto dei conservatori che mi sono lasciato alle spalle.

Gli evangelici vogliono un mondo in cui tutti prestino servizio alla libertà religiosa, ma seguano le leggi protestanti evangeliche bianche perché "è così che è sempre stato". Credono che il loro modo di vivere sia oggettivamente migliore, sia per l'individuo che per la società nel suo insieme, e quindi tutti dovrebbero seguirlo indipendentemente dalla pratica religiosa individuale. Credi a quello che vuoi, ma conformati.

David MacMillan è uno scrittore freelance, paralegale e studente di giurisprudenza a Washington, DC, e compare nel documentario indipendente 2019 We Believe In Dinosaurs. Il suo libro in uscita esplora l'impatto della negazione della scienza in America e ciò che gli ci è voluto per lasciarlo alle spalle.