La regola delle metà

Perché non sappiamo davvero quanto siano grandi i nostri problemi di salute

Nella foto: metà Fonte: Pexels

Ecco una domanda a cui molte persone pensano sia abbastanza semplice rispondere: quante persone hanno il diabete *? Sembra semplice perché tutti presumiamo che cose come le statistiche sulle malattie siano regolarmente raccolte dai nostri governi. Il numero di persone che hanno una malattia è una cosa incredibilmente importante da sapere - senza di essa, non è possibile pianificare il futuro o fornire assistenza oggi.

È sorprendente quanto ci perdiamo senza alcune statistiche di base.

Le statistiche sono per l'assistenza sanitaria come sono le mappe per i film di viaggio di mezza età degli anni '90 Fonte: Pexels

Il che lo rende uno shock quando ti rendi conto che in realtà non abbiamo davvero un buon numero per il diabete, qualcosa che è vero per un gran numero di problemi di salute cronici. Se guardiamo al diabete, possiamo prendere le stime dei paesi - negli Stati Uniti, questo è circa il 9% della popolazione, mentre in Australia pensiamo che sia più vicino al 6% - ma il problema è che sappiamo che queste stime sono imperfette.

In parte è a causa delle limitazioni dei nostri sistemi di monitoraggio, ma una parte più grande è che molte persone vivono là fuori, non diagnosticate, con malattie croniche.

Lascia che ti presenti la regola della metà.

Le foto stock per

Dimezzare la salute

La regola della metà è stata originariamente stabilita quando gli scienziati negli anni '70 guardavano le persone con ipertensione. Notarono una cosa sorprendente: mentre molte persone avevano la pressione alta, solo la metà di loro era stata diagnosticata dal loro medico. Se ti basassi solo sui dati ufficiali - basandoti sulle persone che si riferivano da sole se un medico li avesse diagnosticati - avresti sottovalutato il tasso di alta pressione sanguigna di una quantità enorme.

Ancora più spaventoso, hanno scoperto che, mentre al 50% delle persone veniva diagnosticata la pressione alta, solo la metà di QUELLE persone venivano curate per la malattia. Quindi della popolazione totale che ha avuto il problema, solo il 25% è stato trattato. Ancora più spaventoso, solo la metà di quel piccolo sottogruppo stava raggiungendo i propri obiettivi, il che significa che di tutte le persone con la malattia, solo una piccola parte veniva trattata in modo appropriato.

È stata una scoperta piuttosto terrificante.

Curiosità: un dispositivo per la misurazione della pressione sanguigna è chiamato sfigmomanometro. Fonte: Pexels

E nei decenni che seguirono, gli scienziati trovarono la stessa cosa ancora e ancora: circa la metà di tutte le persone con ipertensione - e una serie di altre malattie croniche - rimangono non diagnosticate. Di quelli a cui viene diagnosticata, la metà viene curata. Di quelli trattati, metà sono trattati in modo efficace.

Ora, è importante notare che questo non è vero per TUTTE le malattie croniche. Problemi come la broncopneumopatia cronica ostruttiva, in cui le persone hanno sintomi molto gravi e quasi sempre cercano aiuto, vengono solitamente diagnosticati a tassi molto più alti. Ma quando hai malattie come il diabete o l'ipertensione, dove i sintomi sono spesso facili da convivere fino a quando non lo sono, è una ricetta per un'enorme popolazione non diagnosticata.

Cosa facciamo?

Questo ci porta a una domanda importante: cosa possiamo fare per il problema? Sappiamo che molte persone vivono senza diagnosi di problemi di salute cronici - per il diabete, l'Organizzazione mondiale della sanità stima che sia almeno il 20% di tutte le persone con la malattia - ma sembra un problema difficile da risolvere.

Nella foto: una metafora appropriata? Decidi tu Fonte: Pexels

Bene, la prima cosa è qualcosa su cui io e il mio team stiamo lavorando, che sta migliorando il nostro rilevamento del diabete. Nel 2014, sapevamo che c'era un problema, con molte persone che entravano in ospedale non avevano idea di essere malati, quindi abbiamo condotto un programma di test pilota per vedere quanto fosse grande quel numero.

Si è scoperto che il 30% di tutte le persone con diabete nel nostro ospedale non aveva idea di avere la malattia.

Quindi, nel 2016, abbiamo realizzato questo tipo di routine di test. Non stiamo esaminando l'intera popolazione, perché sappiamo dalla letteratura che questo non è un modo efficace / economico per farlo, ma testiamo le persone ad alto rischio per assicurarci di catturarne il maggior numero possibile .

Dopo due anni di questi test, abbiamo constatato costantemente che il 17% di tutte le persone che frequentavano il nostro ospedale risultava positivo per il diabete, ma sempre meno diagnosi.

Fin qui tutto bene.

Ma gli ospedali non sono una grande delega per la comunità - per lo più persone abbastanza malate vanno negli ospedali e volevamo sapere se questa situazione era al di fuori della nostra torre d'avorio. Quindi abbiamo deciso di fare lo stesso tipo di test, ma nelle cliniche di medicina generale, in cui i pazienti erano molto più simili alla persona media per strada.

Nella foto: leggermente diverso dalla casa di famiglia Fonte: Pexels

Con nostra grande sorpresa, abbiamo trovato gli stessi esatti risultati dei test ospedalieri iniziali. 17% di diabete, molte persone completamente inconsapevoli di avere la malattia. Il documento è qui se vuoi leggerlo.

Cosa significa tutto questo? Bene, in primo luogo, non abbiamo risolto il problema. Ci sono ancora molte persone là fuori che vivono senza diagnosi di malattia cronica. Ancora peggio, l'equità sanitaria è un grosso problema per chi viene diagnosticato e trattato, con le persone che hanno un rischio maggiore di svantaggio sociale - ad esempio, a causa del basso reddito o dell'incapacità di parlare la lingua del paese - vedendo tassi molto più alti di malattia non diagnosticata .

Ma c'è un raggio di speranza: uno studio danese ha scoperto che, sebbene molte persone con diabete non vengano diagnosticate, se vengono diagnosticate vengono di solito trattate e spesso raggiungono i loro obiettivi. Oltre il 90% delle persone diagnosticate sono state trattate e il 40-60% di queste è stato trattato in modo efficace.

Molte persone sono malate, ma possiamo sistemarlo.

Alla fine, sembra che la regola delle metà sia ancora un problema, ma potrebbe non durare a lungo. Abbiamo dimostrato che puoi aumentare il numero di persone che sono consapevoli della loro malattia abbastanza facilmente - i test sono spesso abbastanza economici - e sappiamo anche che questo probabilmente farà una grande differenza per la loro salute a lungo termine. Ancora di più, risolvere questo problema probabilmente contribuirà a rendere la nostra salute più equa, ma riducendo l'impatto delle diagnosi mancate per le persone più vulnerabili nella nostra società.

Il primo passo per risolvere qualsiasi problema è sapere quanto è grande il problema.

Il prossimo passo è fare qualcosa al riguardo.

* Nota: in questo articolo parlo principalmente di diabete di tipo 2, piuttosto che di diabete di tipo 1, gestazionale o indotto da farmaci / altro. Il diabete di tipo 2 costituisce il 95% di tutto il diabete, quindi mentre è importante ricordare che non è l'unico problema, costituisce la maggior parte dei casi non diagnosticati / non diagnosticati.